moblogo

 

 

OCULISTICA

 

L’Ambulatorio di Oculistica tratta tutte le patologie a carico dell’occhio.

Oltre alle raccomandate visite periodiche, sintomi cui prestare attenzione e per i quali rivolgersi allo specialista possono essere: abbassamento dell'acutezza visiva; annebbiamento della vista; presenza nel campo visivo di macchie, aloni colorati, puntini; oscuramento di parte del campo visivo; lesioni oculari di varia natura.

La visita dura dai 15 ai 30 minuti, in relazione alle esigenze diagnostiche, e prevede un colloquio per delineare la storia clinica del paziente e, a seguire, un esame microscopico della parte anteriore degli occhi seguita da: esame dell’acutezza visiva, misurazione della pressione intraoculare ed esame del fondo oculare.
Alla visita di base può essere associata una serie di valutazioni ed esami strumentali per approfondire la diagnosi o praticare un’efficace prevenzione delle patologie oculari più gravi (glaucoma, maculopatia, cheratocono).

 

Presso l’Ambulatorio di Oculistica si effettuano i seguenti esami:

- Esame del campo visivo (campimetria)
- Esame dello spessore corneale (pachimetria)
- Mappa corneale (topografia)
- OCT (tomografia ottica di cornea, angolo irido-corneale, retina e nervo ottico)
- Specillazione e lavaggio delle vie lacrimali
- Test lacrimali (test di Schirmer, BUT)
- Esame ortottico (prevenzione e cura dello Strabismo)

 

AREE DI ECCELLENZA

Oltre ad una diagnostica completa di tutte le patologie oculari più importanti e frequenti, l’Ambulatorio di Oculistica, grazie alla competenza ed esperienza dei propri Specialisti, è in grado di fornire valutazioni specifiche e indicazioni chirurgiche nei seguenti casi:
- Cataratta
- Glaucoma
- Difetti visivi, anche di grado elevato
- Patologie retiniche (maculopatie, degenerazioni, diabete e malattie vascolari)
- Strabismo e ambliopia

 

NORME DI PREPARAZIONE

- Per sottoporsi alla visita di base non è necessaria alcuna forma di preparazione.
- Per pazienti portatori di lenti a contatto è consigliabile informare l’Ambulatorio di Oculistica al momento della prenotazione per avere indicazioni sull’utilizzo o meno delle lenti in occasione della visita, specie se è richiesta una valutazione per chirurgia refrattiva.
- Per pazienti già seguiti, anche presso altri Centri, è fondamentale portare con sé tutta la documentazione in loro possesso.
- Per pazienti che eseguono una terapia è fondamentale che non venga sospesa, salvo diversa indicazione dello Specialista curante.

 

PRINCIPALI PATOLOGIE OCULISTICHE

patologie dell'orbita (orbitopatie infiammatorie, malattie generali, neoplasie, traumi, ecc.)
patologie delle palpebre (ptosi, entropion, ectropion, lagoftalmo, blefaropatie infiammatorie, neoplasie, traumi)
patologie dell'apparato lacrimale (infiammatorie, traumi, malformazioni, ecc.)
patologie della congiuntiva
patologie della cornea (infiammatorie, degenerative, traumatiche, congenite, ecc.)
patologie della sclera (infiammatorie, degenerative, traumatiche, congenite, ecc.)
patologie dell'uvea (infiammatorie, degenerative, traumatiche, congenite, ecc.)
patologie della retina (vascolari, infiammatorie, associate a malattie generali, degenerative, neoplastiche, traumatiche, congenite, distacco di retina, ecc.)
patologie del cristallino (cataratte, dislocazioni, ecc.)
patologie del vitreo (malformative, infiammatorie, degenerative, emorragiche, ecc.)
patologie dell'idrodinamica (glaucomi di ogni tipo, ipotoni di ogni tipo, ecc.)
patologie del nervo ottico e delle vie ottiche (vascolari, infiammatorie, tossiche, degenerative, neoplastiche, traumatiche, ecc.)
patologie della motilità oculare (strabismo, paralisi, ptosi, ecc.)
patologia della refrazione (miopia, ipermetropia, astigmatismo, presbiopia, afachia, ecc.)
patologia oculare in rapporto a malattie sistemiche

 

Creato da ITMEDIANET

Real time web analytics, Heat map tracking